"La Religione nel mondo moderno" di Lord Northbourne .(Irfan, 2020) Anagogia Iniziative Editoriali


Lord Northbourne: La Religione nel mondo moderno (Irfan, 2020) € 12,50           

In questo saggio Lord Northbourne offre probabilmente una delle visioni più sintetiche, e al contempo precise, della prospettiva tradizionale, affrontando la questione della religione nel mondo moderno, argomento più che mai attualissimo. Toccando temi come la scienza, l’arte, e la vita sociale, vengono tracciate le direttive per poter iniziare quel prezioso lavoro su se stessi che può dar vita a una genuina ricerca spirituale.



            Le parole del noto monaco cistercense Thomas Merton, che ebbe l’opportunità di leggere questo saggio nel 1965, sono molto eloquenti: “Dopo un’attenta lettura, distribuita su un certo periodo di tempo (ho letto il libro un po’ alla volta), ritengo che il suo lavoro sia eccezionalmente buono. Di certo sono assai grato dell’opportunità che ho avuto di leggerlo […]. Non solo il libro è risultato interessante, ma l’ho anche trovato decisamente salutare e di grande aiuto, nella mia situazione specifica. Mi ha aiutato ad organizzare le idee in un’epoca in cui noi nella Chiesa Cattolica, e negli ordini monastici, siamo come sballottati da una parte all’altra. Tradizioni di grande importanza e vitalità vengono messe in discussione da usi ed abitudini assai banali e non penso che coloro che stanno facendo ciò si siano distinti per la loro saggezza o per la loro conoscenza. Non potrei essere meglio d’accordo con i suoi principi e le loro relative applicazioni. […] È assai importante prima di tutto comprendere in profondità la propria tradizione e viverla, senza confonderla con ciò che le è estraneo e, se si vuole, apprezzare seriamente altre tradizioni e distinguere in esse ciò che si avvicina alla propria, e ciò che invece è inconciliabile con essa. Il grande pericolo al momento è l’enorme pasticcio e la confusione delle tradizioni spirituali che ancora sopravvivono. Come lei ha ben evidenziato, sarà questo il coronamento dell’opera del demonio.”

La traduzione e la pubblicazione del presente saggio – in stampa per l’editore Irfan – sono state sostenute  dall’Associazione Anagogia Aps nell'ambito delle iniziative editoriali volte a promuovere una cultura Altra e significante. 

           

Lord Northbourne (1896-1982) era convinto che l’umanità non vive di solo pane, e che la pienezza della vita dell’uomo richieda obbedienza alla legge sacra. La sua visione della vita venne ad abbracciare pienamente l’interrelazione tra Dio, l’Umanità e la Terra, intesi come un’unità inscindibile, che solo il miope mondo meccanicistico moderno – che tende a dividere e usurpare ogni cosa – non è riuscito a riconoscere. Laureato in Scienze agrarie ad Oxford, dove lavorò come docente negli anni ’20, fu pienamente coinvolto nelle questioni agricole della sua epoca, fungendo, durante la seconda guerra mondiale, da direttore della Commissione esecutiva agricola del Kent e dell’Università di Scienze Agrarie di Wye. Northbourne tradusse in lingua inglese Il Regno della quantità e i segni dei tempi di Renè Guénon, come anche Sguardi sugli antichi mondi di Frithjof Schuon, e Arte Sacra in Oriente e in Occidente di Titus Burckhardt. Fu altresì collaboratore nella rivista inglese Studies in Comparative Religion.

 

Eduardo Ciampi

 

 

Post popolari in questo blog

Gli Angeli musicanti nella Tradizione e nella storia